domenica 24 maggio 2009

La "signora" in giallo...per festeggiare la mia cintura arancione

Ma non s'era parlato di pane? E non s'era detto che questo non è un blog di cucina? O_o
Si appunto, l'avevo detto e continuo a dirlo.
Comunque, visto che la realizzazione del mio primo pane con la pasta madre non ha dato la resa sperata mi sono rifatta con un dolcetto già collaudato e veramente buono nonostante manchi degli ingredienti classici per la realizzazione di una frolla.
La ricetta l'ho pescata tempo fa dal blog di Dea e mi è tornata molto utile proprio perchè priva, almeno in parte, di quegli alimenti che non tollero O_o ...

.oO(in realtà fosse per me li tollererei volentieri)
Io ho dovuto apportare altre modifiche eliminando ulteriore nickel; no farine integrali, no margarina ma la resa è stata ottima :) provare per credere!
Qui di seguito la mia rivisitazione, per la ricetta originale sbirciate quest'altro "qui".
Ingredienti per la frolla:
  • 300 gr di farina 00
  • 200 gr di farina di riso
  • 160 gr di burro (ho diminuito la dose di burro ma il risultato è stato comunque ottimo e fragrante :) ..ho detto fragrante non duro che non si può mangiare..hihihi)
  • 2 cucchiai di miele
  • 125 gr di acqua ghiacciata
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale
  • 1 pizzico di sale
  • la buccia grattuggiata di un limone

Ingredienti per il ripieno:
  • 1 mela non molto grande
  • 5/6 fette di melone cantalupo/retato tagliate a tocchetti
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo (io ho usato il tipo Malawi)
  • curcuma per aromatizzare q.b.
Per la copertura: zucchero a velo e curcuma

Preparazione: in una ciotola capiente radunare le farine, il miele, la vaniglia, il sale e la buccia grattuggiata del limone con poca acqua fredda e cominciare a impastare. Quando gli ingredienti cominciano ad amalgamarsi aggiungere l'acqua restante, il burro freddo a pezzi e continuare a lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che andremo ad avvolgere in una pellicola e a far riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo, tagliare a tocchetti la mela e le fette di melone (la quantità di quest ultimo è indicativa, dipenderà sempre dalla grandezza del frutto, regolatevi di conseguenza), versare il succo di mezzo limone, lo zucchero e la polvere di curcuma; mescolare e lasciar riposare affinchè i sapori si fondano tra loro.
A questo punto riprendere l'impasto e dividerlo in due metà che andremo a stendere con un mattarello. Rivestire una tortiera circolare di alluminio (quella per le crostate) con la prima metà. Bucherellare la base e versare il ripieno di frutta, ricoprire con la seconda metà di "frolla". Ripiegare i bordi della pasta che fuoriesce così da richiudere perfettamente la torta. Bucherellare la superficie in modo che possa uscire il vapore di cottura della frutta. Cuocere in forno già caldo a 180° per 30 minuti finchè la superficie della torta non risulti ben dorata.

Una volta cotta lasciare che si raffreddi completamente (non come faccio io che piuttosto mi ustiono per la curiosità O_o ). Spolverizzare con zucchero a velo e curcuma a piacere e servire, mangiare, divorare possibilmente senza contare le calorie che non dovrebbero essere comunque poi così tante :) ... .oO(ops io le ho contate..emmh, non mi smentisco mai).
Nonostante la perfetta riuscita di questo dolcetto, dopo il caldo insostenibile di oggi ho deciso che questa sarà la mia ultima infornata, le cucine si chiudono e riaprono a settembre, da domani l'unico forno a funzionare sarà quello a microonde a meno che...non si scateni un bel temporale estivo! ^_^
Riuscirò a bloccare l'irrefrenabile voglia di panificare?????
*Thanks Mauro&Sonia*

" Proibirci alcunchè vuol dire farcene venire voglia."
Micheal de Montaigne

11 commenti:

fiordizucca ha detto...

brava ciccina! 10 e lode :D

Daphne ha detto...

Graaazie pupeetta! 10 e lode addirittura! :O baciniiii ^_^

Piccipotta ha detto...

ma che buona!! sono contenta che le mie ricette ti aiutino per le tue intolleranze... un bacio ;)

Daphne ha detto...

Piccipotta
La tua cremina dev'essere molto buona, la terrò presente per qualche dolcetto :) eliminerò ancora qualcosa e sarà perfetta ;)
Thanks :)

Diletta ha detto...

Grazie Daphne per questa frolla non frolla...per ora anche io devo stare lontano il piu' possibile dai latticini!
Un sorriso,
D. :)

Daphne ha detto...

Diletta
Grazie a te per l'dea dei biscottini :) io devo star lontana anche dalle uova quindi molto bene! ^_^
Sorriso ricambiato

FairySkull ha detto...

mio dio ! mi hai stupito con la foto della fetta, quel ripieno e anche la pasta mi incuriosiscono tantissimo, che meraviglia, ne vorrei una fettaaaaa !!! ciao e piacere di averti conosciuto !! lisa

Daphne ha detto...

Lisa
Ciao! :)
Felice di averti stupita ^_^

Sperimento un po i sapori,le spezie che mi incuriosiscono e le ricette alternative per potermi gustare anch'io un dolcetto :) tra l'altro la base è anche leggera quindi meno sensi di colpa, puoi tirarne fuori anche dei semplici biscotti arricchendola come preferisci, io oggi ad esempio ho fatto lo stesso impasto e lho "condito" in 3 modi differenti, semi di papavero, curcuma e vaniglia ^_^
Se preferisci la torta per il ripieno ci si può sbizzarrire :)

Grazie di essere passata! ^_^

FairySkull ha detto...

grazie per i consigli la provero' di sicuro !!! baci e buona serata e buona domenica !!!

fiOrdivanilla ha detto...

caspita che torta! mi ha ammaliato! *_* mi ha colpito veramente, la foto dà il meglio di sé e gli ingredienti servono a confermarne l'apparente bontà!
complimenti :)

Daphne ha detto...

fiOdivanilla:
Grazie!
Se ti capita provala :)
Il ripieno segue il gusto personale :)
Una volta ho provato anche con il mango, la trovo ancora più fresca!^_^