mercoledì 6 maggio 2009

*Sarebbe un mondo caramellato*

Se ho perso la fantasia nella scrittura non si può dire lo stesso in cucina, anzi, sarà pure per la grossa quantità di tempo che trascorro annoiandomi, continuo ad elaborare anche solo mentalmente qualcosa di sfizioso promettendomi che prima o poi lo sperimenterò. A dispetto del mio rapporto squilibrato col cibo, ho sempre avuto molta passione per la cucina e in particolare per i piatti salati; fatto è che nell'ultimo periodo non ho fatto che sfornare dolcezze, sarà un caso o piuttosto un segno? O_o ...sarà semplicemente squilibrio anche questo.
Comunque, girovagando per i vari food blogger che si diffondono come macchie d'olio nella rete ho trovato il simpatico concorso di Un tocco di zenzero e ho deciso di parteciparvi.
Ovviamente concorro per il primo tema "Goloso per i golosi??".
La scelta non è stata difficile, nonostante io ami la verdura in tutte le sue forme, nonostante la cucina dei ricordi sia allo stesso modo entusiasmante, nonostante anche un pollo cucinato nel modo giusto può avere il suo perchè... "Non esiste solo il cioccolato" , mai frase fu così appropriata, proprio ora che dopo 26 anni scopro di avere nientedimeno che un intolleranza al nickel e di conseguenza al cioccolato O_o .
"Che mondo sarebbe senza nutella?" ...da bambina preferivi pane e pomodoro a colazione (e non sto scherzando..emmh) piuttosto che pane&nutella, non la mangi assiduamente, se non la vedi non ne senti la mancanza, ma quando ti "proibiscono" di utilizzarla in qualunque cosa :O ...e adesso? che ne sarà di quei muffin alle gocce di cioccolato, di quei plumcake al profumo di cacao O_o ...come nella vita, quando hai una cosa non ti rendi conto della sua importanza, sarà banale ma anche nel cibo funziona così...ti accorgi di quanto valga una cosa/persona soltanto quando la perdi...beh forse cè anche qualcuno che se ne accorge prima di perderla...
Unendo tutte le mie teorie a tutte le mie intolleranze a tutti quegli ingredienti prelibati che appagano in particolar modo il mio gusto personale nè derivato questo mini (o maxi, dieta permettendo) Profiterolesotico: bignè ripieni di crema di yogurt al mango "caramellati" con dulce de leche al cocco.
Dedicato a TE.
*
°
*
°
*
Ingredienti per il Dulce de leche al cocco:
  • 400 ml di latte di cocco
  • 100 gr di zucchero (io ho usato zucchero di canna MALAWI)
  • 1 pizzico di bicarbonato

Preparazione: mettere in una pentola lo zucchero e il bicarbonato A fuoco basso versare il latte di cocco e girare con un cucchiaio di legno facendo attenzione in particolar modo verso la fine quando il composto comincerà ad addensarsi per benino. Il tempo varia a seconda della consistenza che gli si vuole dare, una volta pronto versare in un vasetto di vetro, raffreddandosi diventerà maggiormente denso ma basterà scaldarlo leggermente per poter glassare i bignè. E' buonissimo anche accompagnato da un semplice biscotto o per farcire una piadina con un po di fantasia :)

Ingredienti per la Pasta choux (per una decina di bignè di media grandezza) :

  • 60 gr di acqua naturale
  • 30 gr di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 40 gr di farina
  • 1 uovo

Preparazione: in un pentolino antiaderente far sciogliere a fuoco basso il burro e l'acqua con un pizzico di sale, appena l'acqua bolle e il burro è sciolto togliere dal fuoco il pentolino e aggiungere la farina, mescolare con una frusta evitando che si formino grumi. Rimettere sul fuoco basso e continuare ad amalgamare il composto finchè si stacca dalle pareti della pentola. A questo punto togliere dal fuoco e lasciare intiepidire per qualche minuto. Una volta tiepido aggiungere l'uovo e incorporarlo all'impasto finchè non sarà completamente assorbito. Io ho usato un solo uovo per il mio mini profitterol, in caso le uova fossero più d'una andranno incorporate una alla volta preferibilmente sbattendole un po' prima a parte. Mescolare finchè la pasta choux non diventi "collosa" e non cada dal cucchiaio se scrollata. Riempite ora un sac à poche munito di bocchetta da 1 cm (quella per decorare le torte andrà bene) e su una teglia ricoperta da carta da forno formate i bignè creando delle palline di circa 3 cm di diametro ben distanziate tra loro. Cuocere a 180° per 30 minuti finchè saranno dorati in superficie. Lasciare raffreddare con lo sportelletto del forno aperto in modo che non si sgonfino appena fuori. Dovreste aver ottenuto dei bei bignè cavi all'interno pronti per essere riempiti.

I bignè possono essere congelati qualora, presi dall'entusiasmo, raddoppiaste o triplicaste la quantità di ingredienti che ho elencato e utilizzati per altri ripieni, anche salati, perchè essendo priva di zucchero, la pasta si presta a svariate sperimentazioni :)

*_*

Ingredienti per la crema di yogurt al mango:

  • un vasetto di yogurt di capra da 150 ml (a me piaceva il contrasto dolce/"acidulo", in questo modo il profitterol risulta meno stucchevole)
  • la polpa di un mango di media grandezza
  • fecola di patate o amido per addensare
  • due cucchiai di panna per dolci (per i più golosi)
  • zucchero o miele (facoltativo)

Preparazione: tagliare a pezzetti la polpa del mango e frullarla con un minipimer, aggiungere il vasetto di yogurt di capra e continuare a frullare finchè otterrete una cremina piuttosto liquida. Aggiungere i due cucchiai di panna o in caso contrario porre direttamente la crema sul fuoco basso in un pentolino. A parte diluire q.b. di fecola o amido con un po di panna fredda liquida e aggiungerla alla crema. Mescolare per evitare grumi fino ad ottenere la consistenza desiderata. Lasciare raffreddare.

Ora potremo farcire i bignè e comporre la "montagnetta" esotica; con la tasca per i dolci e una bocchetta a siringa praticare un forellino in ognuno dei bignè e riempire con la crema al mango. Disporre ogni "pallina" in un piatto formando man mano una sorta di piramide, con un cucchiaino lasciare colare il dulce de leche al cocco appena scaldato.

"Lo si schiaccia dolcemente tra lingua e palato; lentamente fresco e delizioso, comincia a fondersi: bagna il palato molle, sfiora le tonsille, penetra nell'esofago accogliente e infine si depone nello stomaco che ride di folle contentezza." ( G. Flaubert)

Con questa ricetta partecipo al contest di Un Tocco di Zenzero, per la categoria "Goloso per i golosi?"

6 commenti:

Piccipotta ha detto...

ma poi al cocco!!!! è perfetto per i biscotti!!!

un bacione!!

ti messo subito tra i preferiti!!

Giulia

Sandra ha detto...

DELIZIOSO!!
:-P
IN BOCCA A DUE LUPETTI

Daphne ha detto...

Piccipotta delizioso davvero! i tuoi biscotti con questo caramello sono superlativi..e devo dire che la noce moscata ci sta benissimo :P buoni davvero :) grazie per avermi aggiunta!

Sandra incrocio le dita :D ;)

Ago ha detto...

meravigliosamente meravigliosi! :-999
Ti aggiungo anch'io!
Bacetti
Ago :-D

Daphne ha detto...

Ago grazie! :) buoni si, quetto dulce de leche è diventanto una droga O_o ... grazie per avermi aggiunta :) verrò a farti visita ankio spesso ;)
Baci

Marina ha detto...

Mamma mia, ma questi bignè sono deliziosi!!
Una variante esotica di un classico della pasticceria... Profiteroles caramellati! Mi piace questo tipo di sperimentazioni... :)
(ros)marina