martedì 15 settembre 2009

Le mille & una...definizione

La Milano di queste ore si sta dando da fare a ricordarmi che l'estate è ormai alle spalle. Piove da qualche giorno e le temperature si sono notevolmente abbassate, tantè che pure la mia "patta" madre se nè accorta e ci mette più tempo a lievitare nonostante io la metta al calduccio con tutte le sue copertine preferite O_o
-
"Ma insomma, è ora di darsi una regolata"...lho convinta a fare bene il suo dovere e abbiamo sfornato queste "pagnottelle" buone buone e "colorate". Essì perchè, OVVIO, ci ho messo del mio pure stavolta :|
-
Pane PITA o ARABO, cè addirittura la PI"TT"A tipico pane calabrese...o tipica focaccia salentina? Insomma di definizioni ce ne sono tante, togli na "T" , aggiungine un'altra e vedi cheTTì viene fuori O_o
-
Io ho seguito in parte la tradizione araba (procedimento), in parte quella pugliese (farina di grano duro di Altamura) e per finire cho messo pure un pizzico d'Abruzzo e di Sardegna (zafferano) O_o E le roselline che centrano mo? Eccentrano c'entrano...per la prossima ricetta ovviamente ^_^ Piccolo indizio che tanto indizio non è, potrebbe essere tutto e "niente". Ecchè è?? Si accettano scommesse :D
-
Pane PITA (arabo) a lievitazione naturale con zafferano
  • 340 gr di farina Manitoba
  • 160 gr di semola rimacinata di grano duro di Altamura
  • 200 gr di lievito madre rinfrescato la sera prima
  • 2 cucchiaini di sale ( i miei non erano molto salati quindi si sposavano bene anche con il dolce)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiai di olio di oliva di Puglia padre-made
  • 1 bustina di zafferano
  • 300 ml di acqua tiepida (o poco più)
  • farina di grano duro per spolverare i panozzi ^_^
PROCEDIMENTO: In una ciotola, sciogliere il lievito con una parte di acqua, aggiungere l'olio di oliva e lo zafferano, mescolare facendo si che quest'ultimo si sciolga perfettamente. Unire le farine, lo zucchero e l'acqua restante cominciando a impastare. Per ultimo (da non dimenticare) unire il sale e impastare ancora fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, soprattutto coloratissimo.
-
Coprire la ciotola con la pellicola e un panno, sistemare in un luogo caldo (munitevi di doppie copertine) per almeno 3 ore. Trascorso il tempo necessario, riprendere l'impasto ormai raddoppiato, rovesciarlo su un piano e ricavarne 9 pezzature per ognuna delle quali faremo un giro di pieghe. Stendere ogni pallina fino ad ottenere tanti dischetti sottili, a occhio, un 5 mm. Sistemare i dischetti su un telo infarinato, coprire e lasciar lievitare ancora due orette.
-
Riprendere le Pite, spolverizzare ognuna con un po di farina di grano duro; sistemare in una teglia rivestita di carta forno e infornare alla massima temperatura (per me 200°). Basteranno una decina di minuti.
-
La caratteristica di questo pane è quella di non aver bisogno di una cottura lunga (cooomodo) ma di temperature elevate che lo fanno rigonfiare in maniera notevole creando uno spazio vuoto all'interno. Avrete tante tasche che potrete rimpilzare un po' come vi piace.
-
Le mie non erano sufficientemente slurpose, mi sono limitata a utilizzare ingredienti ULTRA LIGHT ma voi potete sbizzarrirvi con qualcosa di più sostanzioso. La mia versione è consigliata anche a chi possiede caprette o coniglietti ^_^
-
"Quando ero piccolo mia nonna mi portò a mangiare in una trattoria all'aperto. Cominciò a piovere. Ci misi tre ore a finire il brodo".
(Mario Zucca)

25 commenti:

Barbara ha detto...

Messe in lista per il prossimo esperimento di pasta madre... grazie!

Ago ha detto...

Ah sei forte!!! :-D
Molto bello questo pane, lo proverò! :-D come dici tu, con il LM una volta che parti non ti fermi più :-D Approvo commare!!! :-D
Sta cosa della rosellina non va bene...mi hai fatto già venire la curiosità per il prossimo :-DDD nun se pòòò accusssiiiii!!!!
Boh...io aspetto ;-D
Bacissimiiii
Ago :-D

Saretta ha detto...

Hai racchiuso tante tradizioni in un pane..e che pane!!!Bellissimo l'olio "Padre made", che delizia l'olio pugliese!!!
Appena tolgo dall'ibernazione la mia madre li proverò!

Susina strega del tè ha detto...

Interessante!!! io ho un pò di problemi con la lievitazione in generale ... dici che ce la posso fare???

Rossa di Sera ha detto...

Bellissime queste pagnottine-paninetti arabo-italiani!..
Non vedo l'ora di sapere cosa hai fatto con le roselline.. a me viene in mente solo il tè.. o la marmellata.
Un bacione!

Claudia ha detto...

quelle roselline le ho visto nel cooming soon e ci cliccai per capire...ma niente successe
poi tu parli delle roselline...mublemuble...aspetterò facendo la danza del sole per tutta l'italia ***
mi porto dietro una pit(T)a a stomaco pieno le cose vengono meglio
****
baciuzzi caldi e affettuosi
cla

Daphne ha detto...

Barbara:
A te ^_^

Ago:
"Commare", uahaha
Ommarò, tra te e Claudiuccia bella non la smetto più di ridere quando vi leggo :D
La rosellina essì essì, che sarà chi lo sà ^_*

Saretta:
L'olio padre pugliese-made è tutta un altra storia ^_^
Fammi sapere come procede quando panificherai dinuovo :)

Susina:
Eccerto che ce la puoi fare!Armati di copertine e vai di lievitati! ^_*

Giulia:
SIII, quetta è la definizione giusta :D
Però che brava, come sempre, ti sei impegnata a scovare che centrano le roselline :))
Quasi quasi, molto quasi..non è sicuramente il tè, nemmeno la marmellata a dire il vero ma in questo modo ti sei avvicinata in un certo senso ;)**

Claudia:
Niente successe si, non le resi cliccabili :D
ahahha, madùùùù la danza del sole! oddio con quette immagini tu mi vuoi far ridere all'infinito O_o
Pijja tutte le Pit(t)e che vuoi :D
Ne hai giusto 9 a disposizione, ahahah
Baci!!

NIGHTFAIRY ha detto...

Almeno una volta a settimana lo faccio :) senza pasta madre eh..mica sono così avanti io!

Sara ha detto...

Ci vorrebbe una vita intera per provare tutte le belle idee che si trovano sui blog come il tuo. Prendo nota, grazie!

manu e silvia ha detto...

Ecco il nostro pane preferito: morbido, semplice e senza pretese!
ideale con qualsuiasi ripieno!
sei stata bravissima!!
bacioni

Piccipotta ha detto...

noooooooooo il pane arabo... buonoooooooooooooooooo

anche qui ormai adios estate.. piove da morire!!!!!

;)

Giò ha detto...

in questo momento sta diluviando.....odio la pioggia e l'umido!
ma una gitarella ai caraibi no?
boni questi panozzi interculturali e gialli di sole!!..forse questo weekend dò vita alla PM, vorrei pure farla con il farro, sarà meglio bianco o integrale???

Claudia ha detto...

...piove che dio la manda anche qui, devo intensificare la danza del sole :D
ah quanto alle pit(T)e ne volevo dicei come si fa? ahahahahahah
************

babi ha detto...

Daphne, sei troppo brava con i lievitati! Hai fatto una deliziosa pita "multietnica" e quoto la tua versione light, preferisco così. Baciotti :)

Micaela ha detto...

Che meraviglia questo pane sembra sofficissimo!! È perfetto!

silvia ha detto...

pane allo zafferano.....ma che profumo!! Te n'è avanzato uno?? qui continua a piovere....ci vorrebbe proprio un panino caldo....!

Claudia ha detto...

dieci volevo dire dieci
azz
*_*

Onde99 ha detto...

Che bellezza la pita e che bella farcitura ci hai messo, mi piacciono i ripieni light! Ah, ma la pitta calabrese è diversa, sai, ha tutta un'altra forma ed è pure un po' gnucca, almeno secondo me. Poi, io la mangio, perché mi ricorda l'infanzia, ma la pita come l'hai fatta tu è molto più buona. Secondo me con le roselline hai fatto dei biscottini, dai, dimmi che sono biscottini per il the!

fiordizucca ha detto...

ma sono le roselline tunisine? ^__^

Ago ha detto...

Mi ero dimenticata na cosa: la Pitta!
Non è un pane, ma una specie di pizza favolosamente buona...non so cosa ci mettono nell'impasto, non è secondo me, semplice pasta di pane, e poi sopra è semplice con pomodoro, origano, acciughe ed è anche un pò piccantina...è così deliziosa che ne potrei mangiare un'infinità senza sentirmi piena!!! Questa la fanno per lo più nella zona di Pellegrina - Bagnara Calabra!
Senti a me, dovresti proprio provarla ;-9999

Marina ha detto...

Ma le roselline c'entrano anche con la pit(t)a? Perché sarebbe bello, bello, bello se tu avessi ideato un dolce ripieno rosato per questi panini!
Rosa e zafferano m'attizza!
Ma probabile che sia completamente fuori strada... -_-'
Sei proprio la maga dei lievitati, bravaaa!

(ros)marina

Daphne ha detto...

Nightfairy:
Senza pasta madre ma sei avanti lo stesso per la costanza settimanale ^_^
Brava brava **

Sara:
Grazie a te :)

Manu&Silvia:
Devo dire che piace molto anche a me questo pane e trovo divertente rimpilzarlo, sono simpatiche le taschine ^_^

Piccipotta:
Essì, non ci molla più sto tempaccio O_o

Giò:
Se ti piacciono le sfide prova con l'integrale anche se so che per la pasta madre integrale ci vuole ancora più pazienza perchè "attechisca"...
...vai di farro bianca và :D
Anche a me piacerebbe provare con altri tipi di "mostri" ^_^

Daphne ha detto...

Claudia:
Danziamo assieme? ^_^
Ma pure le candeline non mi dispiacciono :|
Ce ne stiamo ad aspettare che "scampi" :P
Dieci?? :O
Emmò? Li devo rifare, pettami :|
^_*

Babi:
Allora siamo due conigliette :D
Grazie mille come sempre :)*
Buono quetto pane :))

Micaela&Silvia:
Grazie a entrambe ^_^
Silvia finirono già :/
Claudia se l'è pappati tutti :D
uahahah
OCCAPITOO li rifaccio :D

Onde:
Grazie delle info sulla pitta ^_^
L'avevo intravista in effetti :)
Dev'essere buonissima, proverò anche quella prima o poi :P
Con le roselline..ummh, bicottini no ..no :D
Buoni sarebbero però ^_^
Baci**

Fiordizucca:
Quelle si, quelle sono ^_*
*

Ago:
Ekkete, pure tu co la PITTA O_o
Che sei venuta a tentarmi con tutte quette cose buone mo?
Mannaggia mannaggia, provo pure quella oookkkeey :D
O me la spedisci tu? O_o

Rosmarina:
ahaha, no non centrano con la Pit(t)a :D
Però l'idea roselline zafferano sa di buono anche a me ^_^
Me la segno quetta ;)
Grazie***

Albertone ha detto...

Bellissimi questi panini, complimenti, e poi questo mescolarsi di tradizioni... bellissimo, che altro dire.

Io li ho fatti da poco, ma per fretta li ho fatti con il lievito di birra. Visto il successo riscosso, li proverò anche nella tua versione con il lievito madre.

Alberto

FairySkull ha detto...

bellissimo lo voglio provare !!! ciao !