domenica 21 giugno 2009

Have a blue day

Oggi sono triste e a differenza degli ultimi post in cui forse sono stata un tantino logorroica questa volta sarò di "poche" parole, diciamo meno và.
Ieri ho fatto un salto al supermercato che ormai frequento prevalentemente come fosse un luogo d'ispirazione; a parte dolci e panificazioni non sto cucinando nulla, sarà il caldo, sarà l'umore.
Non so voi ma io ogni volta che faccio la spesa ci metto delle ore soprattutto quando finisco in quei meravigliosi negozietti BIO.
Che debba comprare solo mele&latte o qualcosa in più alla fine mi perdo in qualche scaffale...o forse semplicemente mi perdo nei pensieri e mi perdo anche lì...mi perdo insomma.
L'idea di questi dolcetti è stata un po ispirata a LIEVE che ieri in uno dei miei post mi chiedeva un idea per dei "biscottini" che non fossero i soliti industriali. E' da un po che manca nel suo blog ma se vi capita andate a farci un giro, sono certa che presto l'inquietudine passerà e sarà un piacere tornare a leggere i suoi "spazi presunti".Personalmente trovo molto bello il suo modo di scrivere ed è stato il mio primo blog di non cucina preferito, uno spazio dove andare a ritrovarmi e rubarle un pizzico della sua leggerezza.

Per te, un dolcino di buon auspicio che oggi per me ha perso un po della sua dolcezza.

Girovagando per il supermercato, mi sono ritrovata davanti uno scaffale di libri e che ti trovo? Libri di cucina, come un ossessione O_o

E ok diamogli una sbirciatina...e mentre la gente mi passava accanto io annotavo quantità e ingredienti sulle bollette del gas e della luce O_o

...ho trovato la ricetta che faceva al caso mio, forse anche suo? Lo spero.

Io non li avevo mai assaggiati prima d'ora. Il libro,di cui non ricordo autore e titolo (emmh) li proponeva semplici, solo zucchero,burro e farina. Tutto qua?

Così mi sono ricordata del simpatico contest di Genny, ho agguantato un ingrediente in più e...

BLUEBERRY SHORTBREAD alla lavanda, deliziosi.

Ingredienti:

120 gr di burro (non un grammo di più, non uno in meno)

60 gr di zucchero aromatizzato alla vaniglia (avevo messo dei baccelli di vaniglia qualche tempo fa nel barattolo dello zucchero..che profumino)

120 gr di farina 00

60 gr di farina di riso o di semolino di grano duro setacciati due volte (stavolta ho voluto mettere il semolino, a seconda del tipo di risultato che vorrete ottenere scegliete l'una per la morbidezza, l'altra per la croccantezza)

80 gr di blueberry

1 cucchiaio di fiori di lavanda per uso alimentare (grazie Fiordizucca)

zucchero semolato a piacere per la "copertura".

PROCEDIMENTO: Amalgamare il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso; aggiungere le farine, i blueberry e la lavanda e incorporare delicatamente facendo attenzione a non rovinare il frutto e a non lasciare grumi nell'impasto, ci vuole sempre soltanto un pizzico di pazienza.
-
Porre il tutto in una stampo di media grandezza dai bordi non troppo bassi rivestito di carta da forno (o se avete una piccola teglia a cerniera andrà benissimo anche quella).
-
ACCORGIMENTO: Dico "media" e "piccola" perchè per la quantità di ingredienti citati una grande sarebbe eccessiva, ci tengo a sottolinearlo perchè io mi sono dovuta arrangiare in qualche modo avendone ovviamente una grande per crostate O_o Altrimenti raddoppiate le quantità.
-
Bucherellare la superficie della "torta" con una forchetta, cospargere con un po di zucchero a piacere e infornare a 190° per circa 25 minuti. Appena sfornato, ancora caldo, dividere il dolce in fette (a spicchi, oppure a quadrotti o come preferite) lasciandolo ancora nella teglia, senza però separare le porzioni. Una volta perfettamente raffreddato separare le fette e servire a piacere con altro zucchero...
...se come me non amate i dolci troppo dolci fatene pure a meno. E' buono proprio perchè il mirtillo riesce ad equilibrare i sapori.

Con questa ricetta partecipo al contest di Genny : "Ci mangiamo una tisana?"

16 commenti:

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Biscotti bellissimi! Mi hai ricordato i muffin che adoro gustare in inghilterra ... i piccoli frutti da scoprire nell'impasto sono fantastici!

lenny ha detto...

Opterei per la farina di riso, ma a giudicare dalle foto, non andrei tanto per il sottile .....
Mi incuriosisce la nota floreale nell'insieme :))

Tania ha detto...

Daphne, mi spiace che tu sia un po' giù...non ero mai passata nel blog di Lieve, caspita, mi sono rattristata un po' anch'io però la ricetta mi ha fatto tornare il sorriso! Negli ultimi tempi mi sento "perseguitata" dalla lavanda :-D mi toccherà provarla prima o poi!
Complimenti, ottimo mix di ingredienti!

Daphne ha detto...

Twostella:
Sono daccordo con te, è un buon mix frutta fiore e mi piace l'effetto di sfumature che lascia il mirtillo appena "scottato" ^_*

Lenny:
di solito opto sempre per la farina di riso :D e tutto ciò che ne deriva (latte etc..) proprio per questo stavolta ho voluto cambiare ^_^
Il risultato comunque è stato buono perchè è friabile e morbido al tempo stesso, quasi dei mini bocconcini/tortine più che biscotti :)

Tania:
Carino no? ^_^
Torneremo a sorridere :)
Se ti capita prova la lavanda,ha veramente un saporino particolare, con i mirtilli lho trovata ottima :) e il profumino che lascia per casa ^_^

pagnottella ha detto...

Ciao carissima, mi spiace per la tua tristezza...non sarà anche il tempo a calcare la mano? Oggi anche la temperatura è particolare, fuori stagione...
Anch'io come te mi perdo quando entro nel negozio bio, comprerei anche la proprietaria!
M'incanto, passo e ripasso dagli stessi scaffali, mi rapisce ogni prodotto.
Sfizioso il dolce che hai proposto, uso molto il semolino...
Un bacio.

i dolci di laura ha detto...

che delizia! fai un bel sorriso e la tristezza se ne và! anche io mi perdo al supermercato, parto con l'idea di prendere 2 cosine e poi mi trovo con il carrello pieno! :)

Lieve ha detto...

Ma che bontà °_°
Sei davvero tanto cara Daphne, oltre che brava (ma le foto le fai tu?). Ti ringrazio tanto per le parole che hai detto di me e per aver esaudito il mio piccolo desiderio culinario ;), stasera mi arrischierò nella preparazione, e poi ti faccio sapere com'è andata...anche se non sono sicura di riuscire a trovare la lavanda, dici che è sostituibile con qualcos'altro?
Un abbraccio e a presto

Daphne ha detto...

Lieve:
Buongiorno ^_^
Si,le foto le ho fatte io :)
Quello che ho detto di te lo penso veramente ^_* spero che il dolcetto potti bene ;)
Per quanto riguarda la lavanda,se dalle tue parti cè un Esselunga dovresti trovarla nell'espositore di fiori per tisane.
Altrimenti sono SICURA che la trovi in erboristeria :)
Ricordati che sia per uso alimentare ^_^
A me l'aveva regalata mia sorella tempo fa..Ha un saporino proprio buono!
Sennò ummh..io mi arrischierei con qualke altro fiorellino,camomilla?O i semini di una bacca di vaniglia,oppure puoi aromatizzare con qualche liquore, all'inizio avevo pensato di metterci anche il mirto ^_^
Poi non ho voluto mischiare troppi sapori ^_^
Fammi sapere!Ricordati una teglia piccola per crostate, sennò raddoppia la quantità degli ingredienti :)

.oO(quanto so precisina marò O_o
no pekkè io mi son disperata poi allora vorrei evitare si disperasse qualcun altro.. uahah :D)
BACI!*

Daphne ha detto...

Pagnottella:
Grazie ^_^
uahaha, oddio è vero :D la proprietaria e tutto il resto!Poi a un certo punto scappo prima di farlo veramente O_o

Laura:
Grazie!^_^
Il carrello pieno e il bancomat vuoto O_o

Artemisia Comina ha detto...

che bello quel sangue blu...

lavanda mangiabile? (specifiche confezioni?)

io uso quella della pianta...(di recente, con i fichi); cosa intendi?

Daphne ha detto...

Cetto cettissimo, quella della pianta per l'appunto ^_^
Sempre meglio specificare non si sa mai :)
Niente aggiunte artificiali o chimiche :)non quella profumata da armadii :D
La "tua" ecco ^_*

Genny ha detto...

va bene così all'inzio ho chiesto la mail , mapoi farò prima a copiare dai blog per vedere se riesco a creare il pdf:DDDgrazie

Lieve ha detto...

Ciao Daphne! Ho fatto il blueberry shortbread, era buonissimissimo! A casa lo hanno fatto fuori a tempo di record ;)
Essendo io pigrissima non mi sono lanciata nella ricerca della lavanda e alla fine ho optato per un prosaico goccio di rum, ma il risultato è stato comunque gradito ;)

Daphne ha detto...

Lieve:
Che piacere sapere che hai provato il "Lieve dolcetto" :D e che è stato pappato volentieri!
Il rum dai, per questa volta penso ci potesse stare, se sei pigriissima ti giustifico :D ahahah
A parte gli scherzi, la prossima volta ti invio volentieri un po di lavanda ^_^
Devi assaggiarla,utilizzata nei dolci o in cucina in generale è molto delicata :)
In caso volessi:

daphneow@email.it

^_^

Bacini baciò

Lieve ha detto...

Ma dici sul serio? o_0
Che cara che sei, prometto che cercherò di attrezzarmi al meglio per seguire ligiamente le ricette...ma se non dovessi riuscirci approfitterò della tua gentilezza ^_^.
Ora vedo che dalla fine di giugno hai scritto un bel po' di post (e provato parecchie ricette), ma il mio pc è in fin di vita e ora se ne sta occupando il tecnico °_° sigh...e la mia ora in biblioteca è quasi scaduta e non ho nemmeno il tempo di prendere appunti §_§
A presto!!

Daphne ha detto...

Lieve:
Cetto cettissimo ^_^
Se hai bisogno scrivimi all'indirizzo email del profilo.
Se posso ti aiuto volentieri ;)
In effetti cominciavo a preoccuparmi :D
Speriamo che il tecnico si dia una mossa per il pc!!!!!
Tonna presto ;)*
Baci